SONO UNA MOSCA BIANCA?

 

Vuoi sapere cosa mi piace del mio lavoro?

Lo amo perché è un settore dove comportandomi in modo completamente diverso da quello che fanno tutti gli altri posso togliermi tante soddisfazioni.

Mi spiego meglio. Io fin da ragazzino ho amato distinguermi.

Per farlo mi muovevo fuori dalla massa facendo quello che mi consigliava la mia coscienza.

Ti faccio alcuni esempi.

Quando avevo 14 anni tutti i miei coscritti avevano il motorino e sfrecciavano per le vie del paese con la marmitta modificata per farsi sentire, io invece per farmi notare… giravo con la mia bicicletta, così mi distinguevo dagli altri!!

Quando avevo 16 anni, tutti i miei coetanei fumavano per sentirsi più grandi e per farsi vedere, io invece per farmi notare… non fumavo, così mi distinguevo da tutti gli altri!!

Le mie erano scelte vincenti?

Forse per qualcuno no, perché alla fine chi rimorchiava più ragazze? Loro con il motorino e loro che fumavano.

Allora ero uno sfigato? Io non l’ho mai vissuta così, sono sempre stato orgoglioso delle mie scelte e oggi guardandomi indietro vedo una cosa molto bella nata da questo mio carattere.

Fra tante compagnie di ragazzi che esistevano, la mia ancora oggi dopo 35 anni ha un senso del gruppo.

Quei 6 ragazzi “sfigati” che si erano “trovati” perché non smarmittavano e non fumavano, ancora oggi si sentono, si sostengono e collaborano.

E’ un caso? E’ una fortuna? Forse sarò presuntuoso, ma mi piace credere che i rapporti costruiti su valori sani sono molto più forti.

Oggi nel lavoro sto facendo la stessa cosa.

Faccio quello che mi dice la mia coscienza.

Non mi interessa quello che fanno gli altri e non mi interessa se quello che fanno gli altri porta più guadagni di quello che faccio io.

Gli altri si preoccupano di portarti via il rifiuto?

Io ci tengo a farti correre meno rischi possibile.

Gli altri si preoccupano di farti risparmiare?

Io ci tengo a proporti il miglior servizio possibile!

“Evitare i rischi” e un “bel servizio” non sono appariscenti agli occhi di molti imprenditori rispetto a “ci penso io a portare via tutto” e “ti faccio risparmiare”, ma a me non interessa essere appariscente, a me interessa DISTINGUERMI.

Ed oggi anche se non sono ancora passati 35 anni, ma solo 5, posso già vedere il frutto del mio DISTINGUERMI e ne sono orgoglioso.

Come per la mia compagnia di amici, oggi, posso affermare di avere un cospicuo gruppo di clienti che si affida a me con estrema serenità e soddisfazione perché hanno i miei stessi valori e pertanto non sono attratti da coloro che si propongono con la promessa del risparmio.

Hanno capito che ci sono valori meno appariscenti ma più duraturi per la loro azienda e più rispettosi dell’ambiente.

Quindi per me oggi muovermi nel mondo dei rifiuti distinguendomi dalla massa con una proposta non appariscente MI PIACE TANTISSIMO.

In questo modo sto collezionando rapporti solo con produttori di rifiuti che hanno i miei stessi valori e sto collaborando con operatori che hanno le mie stesse priorità !!

Cosa ci può essere di più bello?

Semplice, continuare a essere coerenti con noi stessi e trovare sempre più “amici” nuovi che hanno voglia di distinguersi nella gestione dei rifiuti.

Chissà se un giorno, un giornalista senza essere pagato, si accorgerà che nel nostro settore c’è una voce flebile, ma diversa dal coro, che cerca di portare valori a questi “maledetti” rifiuti e scriva un bell’articolo, mosso dal desiderio di amplificare questa voce !!

Cosa? E’ già successo?

E’ si! Il 24 Maggio 2017 sul Giornale di Brescia.

Se non l’hai ancora letto: CLICCA QUI

Le conferme arrivano: i clienti, i collaboratori, gli operatori, i giornali.

Sarò un sognatore, ma sono seriamente convinto che si possa cambiare il modi di vivere questo settore.

Il mio lavoro mi piace perché grazie alla mia passione mi sta dando soddisfazioni, ma non sono per nulla appagato.

C’è ancora tanto lavoro da fare, tanti imprenditori da sensibilizzare per portarli su una gestione che nel tutelare il produttore di rifiuti dalle sanzioni, tuteli anche il nostro ambiente.

Ci servono più imprenditori convinti di questo, per far risuonare sempre più forte la voce fuori dal coro.

Quindi se sei un mio cliente e hai amici imprenditori, non esitare a parlargli di noi.

Se invece sei un imprenditore e ci stai conoscendo mediante i miei articoli, abbi la forza di smuovere la tua inerzia organizzativa per evolvere con un metodo che ti porterà nell’élite degli imprenditori tutelati e verdi.

Buon lavoro e buona vita, te lo auguro perché chi lavora bene ha una vita buona.

Luca Moretta
Esperto nella Gestione e Smaltimento Rifiuti

Lascia un Commento