NORMATIVA SICUREZZA
VS
NORMATIVA RIFIUTI

NON HAI MAI PENSATO CHE QUELLA DAVANTI AI TUOI OCCHI POTREBBE ESSERE UNA CALMA APPARENTE?

Ciao,

ti voglio parlare di una cosa importantissima per la tranquillità del tuo futuro.

È da alcuni anni che cerco di spiegare a chi non mi conosce bene l’importanza del nostro CHECK-UP.

A volte incontro difficoltà perché non riesco ad incasellare nella mente del mio interlocutore la funzione di questo strumento. 

Io lo chiamo CHECK-UP perché è il termine che riassume meglio l’attività che proponiamo, però non rende l’idea di quanto sia FONDAMENTALE e VITALE aver eseguito questa attività nella propria azienda per prendere le decisioni giuste ed evitare di buttare i soldi e correre rischi inutili.

Qualche giorno fa, proprio mentre ero alla mia scrivania, ho avuto un’idea che mi sembra buona per far capire meglio il senso del mio CHECK-UP.

Credo di aver trovato il modo per farti capire bene senza equivoci quanto sia INDISPENSABILE eseguire nella tua attività il CHECK-UP.

Devi dedicarmi ancora qualche minuto del tuo tempo, ma stai sicuro che poi ne sarai felice.

Nel secondo dopo guerra quando i nostri nonni e i nostri genitori hanno deciso di mettere in piedi la loro attività per dare un futuro migliore alle loro famiglie, non avevano tante normative tra i piedi.

A loro sono bastate le idee, un po’ di spazio e qualche soldo.

Oggi se prendi solo questi 3 elementi e alzi la saracinesca, tempo 2 mesi sono venuti a metterti i sigilli e ti trovi con una, o più denunce sul tavolo.

ORMAI LO SANNO TUTTI: PRIMA DELLE IDEE E DEGLI SPAZI, SERVE CONOSCERE BENE LA BUROCRAZIA.

Abbandoniamo, momentaneamente, la nostalgia dei tempi in cui l’imprenditore si doveva preoccupare solo di produrre e mettiamo i piedi per terra.

Facciamo finta che tu sia pronto ad aprire una nuova attività. Come ti muoveresti?

Prima il notaio per fare la società

Poi il commercialista per la contabilità e il bilancio

Poi il consulente per la sicurezza sul lavoro.

Poi???

In troppi si fermano qui. Tu, mi raccomando, NON FARLO!!

È inutile far finta di nulla oggi come oggi, la normativa dei rifiuti ha la stessa importanza della normativa sulla sicurezza.

Purtroppo non tutti hanno questa percezione. Lo sai perché?

I motivi sono semplici: la normativa sicurezza è stata introdotta prima e per molti anni è stata rigorosamente controllata e pesantemente sanzionata perché gli infortuni sul lavoro erano troppi. La cronaca che continuava a metterci davanti agli occhi infortuni su infortuni e così ha costretto gli enti di controllo ad attivarsi per porre rimedio a questa piaga.

HAI PROVATO A RIFLETTERE SU COSA CI ASPETTA NEI PROSSIMI ANNI?

Gli infortuni calano, le cronache ne parlano sempre meno! Cosa piace adesso i mass-media? L’ambiente e i rifiuti. I cittadini sono sempre più preoccupati delle condizioni in cui versa l’ambiente dove vivono e sui giornali non passa giorno senza che qualcuno scriva e racconti di come i rifiuti aziendali, gestiti male, siano la causa di disastri ambientali.

IN CHE MODO QUESTO PUO’ RIGUARDARE LA TUA ATTIVITA’?

Io sono seriamente convinto che presto, come è avvenuto per la sicurezza sul lavoro, anche la normativa sulla corretta gestione dei rifiuti sarà oggetto di una retata.

VUOI FARTI TROVARE IMPREPARATO?

Di fronte ad una prospettiva del genere tu che sei saggio cosa dovresti decidere di fare?

La normativa sui rifiuti è una normativa reale e vigente!

Secondo me DEVI CAPIRE se hai veramente preso in considerazione tutti gli aspetti della normativa e se puoi stare veramente tranquillo.

Proprio a proposito del CAPIRE e del VALUTARE,
SI MANIFESTA L’INCREDIBILE CARENZA STRUTTURALE DELLA NORMA
CHE SEMBRA NATA PER METTERE IN DIFFICOLTA’ GLI IMPRENDITORI

Dammi ancora 2 minuti che approfondisco questo concetto.

Andiamo al nocciolo della questione e insieme capiamo come ribaltare lo svantaggio in un grande vantaggio per la tua azienda.

Volente o nolente avrai dovuto confrontarti con la normativa della sicurezza sul lavoro.

Hai presente com’è la sua struttura?

Ci sono delle prescrizioni (accorgimenti da mettere in atto) e se non le rispetti ci sono le sanzioni.

Sei d’accordo?

Credo ci sia ben poco da discutere.

Però la sicurezza ha una FONDAMENTALE ATTIVITA’
CHE LA NORMA PREVEDE
PER NON LASCIARE L’IMPRENDITORE IN BALIA DELLA SORTE!

La normativa sulla sicurezza ti obbliga a fare una VALUTAZIONE PREVISIONALE della tua azienda per programmare un piano di miglioramento e quindi tenere sotto controllo la situazione.

Sto parlando del 

D.V.R. DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

Tu ce l’hai vero un DVR della tua attività?

Con questo hai fatto una valutazione preventiva dei rischi relativi alla sicurezza sul lavoro della tua azienda e con questo strumento hai potuto decidere in modo lucido e consapevole quali spese era opportuno sostenere per escludere quanto più possibile la possibilità di essere sanzionato.

Adesso hai capito dove voglio arrivare? Hai fatto la stessa cosa per la normativa sulla gestione dei rifiuti?

Rispondo io per te: NO!

Come faccio a saperlo? Semplice la normativa dei rifiuti non obbliga nessuna valutazione preventiva.

Allora perché dovresti farla? Perché le prescrizioni comunque esistono e se non le valuti, rischi inconsapevolmente sanzioni amministrative e penali. Riassumo in 2 prospetti questi concetti. Schematizzare aiuta a capire.

Normativa  Sicurezza sul lavoro Gestione dei rifiuti
     
Riferimenti normativi: DLgs 81/2008 Parte IV DLgs 152/2006
     
Finalità della legge: Tutelare la salute e la sicurezza del lavoratore Proteggere l’ambiente e la salute umana
     
La legge impone: Prescrizioni operative Prescrizioni operative
     
Incentivi al rispetto … Sanzioni amministrative e penali Sanzioni amministrative e penali

Viste così, le 2 norme sembrano del tutto simili,
invece c’è una differenza strutturale fra le 2 normative!!!

Quella per la sicurezza sul lavoro impone strumenti che aiutano l’imprenditore a capire la sua situazione rispetto agli obblighi di legge, mentre per i rifiuti …

Normativa 

Sicurezza sul lavoro

Gestione dei rifiuti

     
Strumento di valutazione previsionali (a supporto delle scelte in merito alle azioni da mettere in atto).

D.V.R.
(obbligo normativo)

Nessun obbligo e nessuno spunto
     
Supporto da personale esterno per il rispettare la normativa Consulente competente in 81/2008 supportato da linee guida in materia emanate da Regioni, Stato, organi di vigilanza Nessuno e linee guida quasi inesistenti.
     
Azioni correttive

Piano di miglioramento
(obbligo normativo)

Nessun obbligo e nessuno spunto
     
Conseguenza: L’imprenditore è informato e guidato in merito alle azioni da mettere in atto ed ha avuto indicazioni precise in merito alle prassi gestionali da applicare per evitare le sanzioni L’imprenditore è abbandonato a se stesso e costretto a fidarsi delle indicazioni ricevute da figure non preposte alla sua tutela. Pertanto senza ricevere le informazioni veramente utili non è supportato per prendere le decisioni giuste
     
Criticità … L’imprenditore è messo nelle condizioni di poter tutelare se stesso e la propria azienda. Se decide di non mettere in atto alcune azioni migliorative è consapevole del rischio a cui si espone. L’imprenditore è all’oscuro dei rischi che sta correndo. Lui e la sua azienda non sono tutelati.

CREDO CHE QUESTO PARALLELISMO TI ABBIA APERTO GLI OCCHI.

Perché tu che sei un imprenditore accorto e che non ami mettere a rischio i tuoi sforzi e magari anche i sacrifici di qualche generazione precedente, non corri ai rimedi e ti tuteli anche rispetto alla normativa dei rifiuti?

Perché a causa di un difetto legislativo devi essere tu a rimetterci?

Perché tu non puoi essere messo nella condizione anche per i rifiuti, come per la sicurezza, di avere la consapevolezza e le informazioni necessarie per prendere le decisioni migliori per la tua azienda?

LA NORMA È DIFETTOSA?
BENE!! PER UNA VOLTA PRENDI IL DIFETTO E USALO A TUO VANTAGGIO.

Secondo te di fronte ad un ente di controllo, che prima o poi ti verrà a trovare, che figura faresti presentando un DVR dei rifiuti?

Potrebbe mai contestarti il contenuto?

O piuttosto raccoglieresti il suo favore per aver messo in campo uno strumento che nemmeno la normativa ha previsto?

Ti ho reso l’idea?

Di fronte alla normativa rifiuti che ha moltissime prescrizioni e pesantissime sanzioni, perché non valutare il tuo attuale stato di rispetto?


MANDAMI SUBITO UNA MAIL

luca@smaltimentoassistito.it

RICHIEDIMI UN PREVENTIVO PER IL NOSTRO CHECK-UP (il DVR dei rifiuti)

NON C’E’ TEMPO DA PERDERE.


Con questo strumento avrai una fotografia, sviluppata da esperti del settore, rispetto a quanto la tua azienda sia veramente al riparo da sanzioni inaspettate e sgradite.

Considerando che sei un tipo sveglio dovrei averti già convinto, ma siccome conosco bene lo scetticismo, ho deciso di toglierti tutti i dubbi e di ribaltare il rischio imprenditoriale.

Normalmente quando si affida un nuovo incarico per un lavoro che non si conosce, l’acquirente corre il rischio di spendere male i suoi soldi.

Io per toglierti anche l’ultima diffidenza ti do questa garanzia:

  • scrivimi chiedendo un preventivo;
  • leggi il preventivo e accettalo;
  • mettimi alla prova;
  • ricevi il check-up, leggilo e valutalo;
  • se mi dirai che il mio lavoro non ti è piaciuto, GARANZIA, sei libero di non pagarmi nemmeno 1 euro!!!

Cosa ne dici?

Direi che non hai nulla da perdere?

Allora cosa aspetti?


MANDAMI SUBITO UNA MAIL

luca@smaltimentoassistito.it

RICHIEDIMI UN PREVENTIVO PER IL NOSTRO CHECK-UP (il DVR dei rifiuti)

NON C’E’ TEMPO DA PERDERE.


Ti ricordi la nostalgia che abbiamo accantonato?

Quella dei tempi in cui l’imprenditore poteva dedicarsi alla sua passione produttiva?

E’ giunto il momento per te di migliorare il tuo quotidiano.

Liberati una volta per tutte dalla paura di aver trascurato qualche adempimento normativo relativo alla gestione dei rifiuti aziendali.  

Entra nell’elité degli imprenditori accorti e consapevoli. Una volta individuato l’esperto giusto, la gestione dei rifiuti non sarà più una tua preoccupazione.

Mettimi alla prova non ti costa nulla!


MANDAMI SUBITO UNA MAIL

luca@smaltimentoassistito.it

RICHIEDIMI UN PREVENTIVO PER IL NOSTRO CHECK-UP (il DVR dei rifiuti)

NON C’E’ TEMPO DA PERDERE.


Non pensare che questa attività ti porterà via tanto tempo, le modalità di svolgimento sono semplici e te le elenco qui sotto, per farti capire quanto sia semplice conoscere quanto tu possa stare veramente sereno:

  • Mi contatti manifestando il tuo interesse per il check-up
  • Concordiamo il prezzo che mi pagherai solo dopo aver visto il mio lavoro e solo se resterai soddisfatto della relazione che ti porterò
  • Mi anticipi qualche informazione sulla tua azienda per consentirmi di inquadrare la tua realtà prima di venire a trovarti
  • Concordiamo la data del sopralluogo
  • Eseguo un sopralluogo di 2 ore per verificare la situazione documentale e quella della gestione fisica dei tuoi rifiuti
  • Entro 10 gg lavorativi ti consegno una relazione in cui sono evidenziate tutte le criticità da me rilevate
  • Decidi se pagarmi
  • Senza alcun vincolo, nel caso sia necessario, ti proporro il mio supporto per gestire al meglio le criticità rilevate.

Direi che più semplice, trasparente di così non si può !!!

Direi che meno rischioso e meno vincolante di così non si può !!!

COSA ASPETTI?


MANDAMI SUBITO UNA MAIL

luca@smaltimentoassistito.it

RICHIEDIMI UN PREVENTIVO PER IL NOSTRO CHECK-UP (il DVR dei rifiuti)

NON C’E’ TEMPO DA PERDERE.


È ORA DI FARE SUL SERIO.
NON È IL CASO DI SCHERZARE COI RIFIUTI


Luca Moretta
Esperto nella Gestione e Smaltimento Rifiuti

Richiesta Informazioni

  • Leggi la nostra Privacy Policy

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.